Nuovi dettagli su STAR TREK: LOWER DECKS dalla convention Destination Star Trek

Grazie ai numerosi twit di appassionati e professionisti presenti al panel dedicato alla serie animata Star Trek: Lower Decks presso la convention Destination Star Trek a Birminghan, siamo in grado di fornirvi nuovi interessanti dettagli sulla serie.

A condividere con il pubblico tutte queste informazioni è stato lo showrunner della serie Mike McMahan, collegato via Skype con la sala della convention.





  • Le prime due stagioni di Star Trek: Lower Decks saranno di 10 episodi da 30 minuti ciascuno.
  • Gli eventi narrati saranno canonici. Entrano quindi di diritto nella mitologia di Star Trek.
  • Ogni episodio avrà tre trame, due episodiche (cioè risolte nello stesso episodio) e una sottotraccia, con alcuni elementi che legheranno più episodi tra loro. Saranno, comunque, per lo più episodi autoconclusivi.
  • Non sarà una serie adatta a bambini di 5 anni. Avrà una sensibilità adulta.
  • Sarà una serie in grado di far piangere, ridere e pensare. Per quanto il taglio generale sarà divertente, non prenderà in giro Star Trek. Gli autori sono tutti fan della saga e nutrono un profondo rispetto per quanto creato in più di 50 anni di storia Trek.
  • L'intento degli autori è quello di portare nella serie quanti più cameo possibili dei volti noti di Star Trek: The Next Generation (ovviamente nelle loro controparti animate e doppiate dagli attori originali). L'impresa è comunque ardua e al momento è stato confermato che ci saranno molti cameo di personaggi noti... anche se non di quei personaggi che ci si aspetterebbe!
  • La serie sarà ambientata nel 2380, dopo gli eventi del film Star Trek: La Nemesi (che si svolgono nel 2379) e prima della serie Star Trek: Picard (ambientata nel 2399).
  • La nave stellare su cui si svolgeranno le vicende, la USS Cerritos, è di una classe mai vista sullo schermo. La sua missione riguarda i "secondi contatti" con razze aliene. E' un vascello di supporto che entra in scena dopo che le navi più "fighe" hanno fatto il lavoro iniziale.
  • I personaggi sono tutti entusiasti del mondo in cui vivono, della Federazione Unita dei Pianeti e della Flotta Stellare. Si potrebbero essi stessi definire dei fan di Star Trek!
Sono stati aggiunti anche dei dettagli sulle caratteristiche dei vari personaggi.
Il medico di bordo della nave, la Caitiana T'ana, è stata definita un vero e proprio "orso", perfino più brontolona di McCoy.



Il Guardiamarina Rutheford è invece un grandioso ingegnere, capace "di sbagliare il 100% delle volte". E' un cyborg fresco di assemblaggio e non sa ancora come usare le sue nuove capacità cibernetiche.



Il Guardiamarina Tendi è una vera fangirl della Flotta e della Federazione. Vive il sogno di essere imbarcata su una nave stellare. E' una Orioniana dalla pelle verde paragonabile a un millennial dei giorni nostri.
Il Guardiamarina Boimler è decisamente pedante ed è l'unico a cui le regole della Flotta stanno strette.



Il Guardiamarina Mariner è un misto tra il Capitano Kirk e Ripley del film Alien!

Mike McMahan ha anche dichiarato che tutta la prima stagione è già stata scritta e doppiata. Al momento sono in corso le animazioni dei personaggi e tutto sarà pronto per metà 2020.

Per ulteriori informazioni sulla serie animata Star Trek: Lower Decks visitate le pagine dedicate su www.tgtrek.com.

Abbiamo approfondito l'argomento durante la nostra puntata live di Talking Trek che potete trovare qui in formato video e qui in formato podcast.

Supporta TALKING TREK iscrivendoti ai nostri canali social

Ti potrebbero anche interessare

Svelato il titolo della nuova serie animata di Star Trek prevista sul canale Nickelodeon

LOST TREK, un nuovo e imperdibile libro dedicato agli Star Trek che non sono mai arrivati sullo schermo

McCoy, Pulaski e quella (in)spiegabile fobia per il teletrasporto | Talking Trek