Talking Trek: L'oroscopo dei 5 capitani più famosi di Star Trek!

Nel futuro di Star Trek ci sarà qualcuno che crederà ancora all'oroscopo?
In un mondo guidato dalla scienza e dedito all'esplorazione delle stelle, sembra davvero strano che all'astrologia venga ancora data rilevanza. Tuttavia mettiamo da parte i pregiudizi e avventuriamoci nel magico mondo dello zodiaco del 22°, 23° e 24° secolo e scopriamo di che segno sono i cinque più famosi capitani di Star Trek.
Incominciamo con Jonathan Archer, il pioniere dell'esplorazione a velocità di curvatura, l'artefice della Federazione Unita dei Pianeti nonché il Capitano dell'Enterprise NX-01.
Archer nasce nel 2112 a New York. Non c'è dato sapere da fonte canonica il giorno della sua nascita, tuttavia è tradizione di Star Trek attribuire a personaggi rilevanti il giorno di nascita dell'attore che li interpreta. Prendiamo quindi per valido che Jonathan Archer sia nato il 9 ottobre, lo stesso giorno in cui è nato l'attore Scott Bakula. Questo renderebbe Archer del segno della Bilancia.


Chi è nato sotto il segno della Bilancia adora essere apprezzato per ciò che è. Testardo e caparbio, il Capitano della Bilancia, se si rende conto di non piacere a qualcuno, ad esempio ai Vulcaniani, allora mette in pratica l’arte dell’insistenza, dello sfiancamento. Questo atteggiamento li rende molto spesso un po’ arroganti agli occhi degli altri, ma la loro forza d'animo e chiarezza mentale li rende capaci perfino di portare sulle spalle il destino di un intero popolo anzi, di più popoli... uniti... sotto un'unica bandiera.

Se si parla di capitani della Flotta Stellare non si può non citare James T. Kirk, l'eroe più acclamato e imitato dell'ultima frontiera, il Capitano della NCC-1701 USS Enterprise.
Il Capitano Kirk è nato nel 2233 in Iowa. Nel suo caso è ormai canonico che il giorno di nascita coincida con il giorno di nascita dell'attore che lo interpreta. William Shatner è nato il 22 marzo e questo rende Kirk del segno dell'Ariete.

I nati sotto il segno dell'Ariete possiedono una personalità prorompente, ma sempre sincera e spontanea. I capitani dell'Ariete tendono sempre ad incoraggiare colleghi e sottoposti a dare quel qualcosa in più necessario per fare la differenza. Loro stessi sono disposti a spingersi coraggiosamente oltre i limiti, arrivando a rasentare l'insubordinazione. Purtroppo però, questo modo di far non sempre viene visto bene dagli altri, specialmente dai Klingon e dai Gorn, che lo scambiano per un tentativo di sopraffazione.

Facciamo un salto avanti di un secolo e arriviamo nel 2305, anno di nascita di Jean-Luc Picard. Stereotipo del Capitano diplomatico, Picard non si tira certo indietro se c'è bisogno di sganciare qualche siluro fotonico, anche se la ritiene sempre l'ultima risorsa di cui avvalersi. Nato a La Barre in Francia, Capitano dell'Enterprise-D e successivamente Ammiraglio, Picard ha i suoi natali il 13 luglio (come l'attore Patrick Stewart) ed è del segno del Cancro.


I nati sotto il segno del Cancro sono in continua lotta con il passato. Fare i conti con la propria storia, le proprie origini e il proprio retaggio dona loro saggezza e profondità, ma li lascia anche in un continuo stato di sofferenza, in bilico tra un futuro avventuroso e un passato tranquillo. I Capitani del Cancro possono sembrare altezzosi, distaccati. Per anni, magari sette, vi terranno a distanza con il rigore del loro comportamento, quando invece non vedono l'ora di sedersi al tavolo con voi e condividere una bella partita a carte.

Rimaniamo nello stesso periodo temporale e scopriamo quando è nato l'eroe della guerra contro il Dominio.
Il Capitano Benjamin Sisko, al comando della stazione spaziale Deep Space 9, Emissario dei Bajoriani, poi assunto a figura divina per lo stesso popolo con il titolo di Profeta, è nato nel 2332 a New Orleans. Anche nel suo caso prendiamo per buona la regola che ci ha accompagnato fino ad ora, per la quale il giorno di nascita coincide con il giorno in cui è nato l'attore che lo interpreta. Avery Brooks è nato il 2 ottobre, e questo rende Sisko del segno della Bilancia, proprio come Jonathan Archer.
Come già evidenziato più sopra, i capitani del segno della Bilancia adorano essere apprezzati per ciò che sono. Ostinati, se si rendono conto di non piacere a qualcuno, ad esempio ai Cardassiani, allora diventano strateghi di guerra e mettono in campo ogni risorsa, anche quelle meno legittime, per fiaccare gli avversari. Ciò nonostante la loro bussola morale riesce sempre a riportarli sulla retta via, dando loro la forza di essere una guida, un faro da seguire, per tutti coloro che gli stanno attorno, fosse anche per un intero popolo.

Finiamo questa carrellata di capitani con l'eroina del Quadrante Delta, colei che ha messo la parola "fine" all'invasione dei Borg nello spazio Federale. Si tratta di Kathryn Janeway, Capitano della NCC-74656 USS Voyager e successivamente Ammiraglio della Flotta Stellare. Janeway è nata a Bloomington in Indiana nel 2335. Nel suo caso il giorno di nascita non coincide con quello dell'attrice che la interpreta (Kate Mulgrew) ed è il 20 maggio. Kathryn Janeway è del segno del Toro.

La parola giusta per definire un Capitano del segno del Toro è "testardaggine". Siete mai riusciti a farvi dire da qualcuno di questo segno "Hai ragione"?
Non c'è ribelle, ologramma o Borg che tenga, l'idea di un Toro è sempre la migliore, non importa cosa evidenzi la realtà. Se un capitano del Toro dice una cosa, sarà sempre quella. E anche quando l'evidenza sembrerà dare loro torto, riusciranno ad arrampicarsi sugli specchi fino a che non capitolerete. Con loro la resistenza è inutile!

Se credete all'oroscopo seguiteci su Twitter. Se invece non ci credete seguiteci su Instagram!