STAR TREK: LOWER DECKS, la serie animata rispetterà il canone Trek?

Quest'anno Star Trek tornerà a calcare le scene dell'animazione con la serie Star Trek: Lower Decks, prevista in onda su CBS All Access negli States nel 2020.

Intervistato da Inverse, il creatore della serie Mike McMahan ha condiviso alcuni aggiornamenti sullo stato della lavorazione della serie e su come questa vada ad inserirsi nel canone di Star Trek.
Lower Decks si inserisce perfettamente nel canone di Star Trek. Sarà ambientato all'epoca di The Next Generation, non della serie, ma poco dopo. Saremo su una nave stellare e sarà come se fossimo sempre stati a bordo. L'equipaggio dell plancia dovrà affrontare delle grandi sfide mai viste prima, in perfetto stile della Flotta Stellare e di Star Trek. Ogni episodio ha una storia del genere e due altre storie, la trama A e la trama B vissute dal punto di vista dei "Lower Decks", delle "giovani carriere" dell'equipaggio. Abbiamo già visto episodi con questa struttura in Star Trek, ma non è mai stata costruita una serie con queste premesse.
Per me è assolutamente importante che chi conosce tutto di Star Trek, guardando questa serie si senta a proprio agio. La serie doveva rientrare nel canone e in nessun modo deve contraddirlo. Anzi, posso dire che il canone ne risulterà arricchito. In Lower Decks il canone è addirittura qualcosa di mitologico, è fantascienza ed è perfettamente comprensibile. Inoltre si può capire Lower Decks anche se non si conosce nient'altro di Star Trek.
Ambientata a bordo della U.S.S. Cerritos, una nave stellare non particolarmente importante per la Flotta Stellare, Lower decks conterà 10 episodi da mezzora e, come recita il titolo, lascerà molto spazio agli "sfigati" giovani guardiamarina imbarcati.
Non mancheranno anche gli ufficiali di plancia, ognuno coi suoi difetti, impegnati nelle gloriose missioni della Flotta.
Con una data di uscita ancora incerta a causa della pandemia di Coronavirus, e i lavori di postproduzione ancora in corso via smart working, la CBS sembra puntare comunque a un debutto nel corso del 2020.