[STAR TREK: DISCOVERY] CBS vince la causa e salva il TARDIGRADO | Talking Trek

Star Trek: Discovery, prima serie TV di Star Trek a essere prodotta dopo Star Trek: Enterprise, ha presentato alcune interessanti innovazioni che si discostano parecchio da quanto abbiamo visto sia nella Serie Classica che in Star Trek: Enterprise (ricordiamo che, temporalmente, Discovery precede di una decina di anni le avventure del Capitano Kirk e della sua Enterprise e segue di circa un secolo quelle di Archer e del suo equipaggio).
Tra le novità presentate abbiamo il motore a spore, la rete micelliale e il tardigrado, creatura abitante nello vuoto cosmico che permette di viaggiare ovunque nello spazio in quanto avente un rapporto simbiotico proprio con la rete micelliale, descritta dal Tenente Paul Stamets (Anthony Rapp), come le vene e i muscoli che tengono assieme l'universo.

Poco dopo l'uscita e la messa in onda degli episodi della prima stagione, alla CBS venne recapitata una denuncia per violazione di copyright da parte di Anas Osama Ibrahim Abdin che, nel 2014 (ben prima, quindi, che iniziassero a girar voci riguardanti una nuova serie di Star Trek), avrebbe ideato e progettato un videogioco dove comparivano proprio i tardigradi, organismi microscopici così resistenti da poter sopravvivere nello spazio, rendendoli di per sé piuttosto simili a quello che vediamo in Discovery.
Dopo tre anni e tre ricorsi, la Corte d'Appello che ha preso in carico la questione, presieduta dal Giudice Denny Chin e per sua voce, si è così espressa:
"Oggi [...] siamo chiamati ad andare là dove nessuna Corte è mai andata prima."
"La capacità del tardigrado di sopravvivere nello spazio è stata segnalata e discussa in numerosi studi scientifici ed è quindi entrata nel pubblico dominio come un fatto scientifico."
Inoltre non è passato inosservato che la peculiarità del tardigrado è stata anche descritta in opere di narrativa ed è stato ribadito che...
"fatti e idee non sono protetti dal diritto d'autore."
La Corte d'Appello ha anche rimarcato come le informazioni sui tardigradi fossero già disponibili al pubblico, citando un rapporto dello Smithsonian Magazine in cui si dice che i tardigradi, comunemente visti sul muschio o sul fondo dei laghi, sono stati trovati anche in sorgenti calde bollenti e sepolti sotto il ghiaccio sulle cime delle montagne himalayane, risultando quindi una delle specie più resistenti conosciute fino a questo momento.

In Star Trek: Discovery il tardigrado non compare per più di tre o quattro episodi e, sempre secondo la Corte d'Appello, Anas Abdim non sarebbe riuscito a dimostrare al 100% la somiglianza tra la propria creazione (non soltanto del tardigrado, ma anche di alcuni dei personaggi presenti in Discovery) e quanto visto nella serie TV, motivo per il quale la CBS è riuscita a vincere la causa e non dovrà risarcire in nessun modo il denunziante.