L'incredibile storia sulle ceneri di James Doohan di Star Trek contrabbandate sulla Stazione Spaziale Internazionale

James Doohan, Montgomery Scott della serie classica di Star Trek, ha fatto un ultimo viaggio nello spazio, tre anni dopo la sua scomparsa nel 2005 all'età di 85 anni. 
Questo Natale è stata finalmente rivelata la storia di un piano clandestino per portare alcune delle ceneri dell'attore sulla Stazione Spaziale Internazionale.
Una struggente storia di speranza, famiglia e spionaggio spaziale!

Doohan è arrivato all'ultima frontiera

Il giorno di Natale, il The Times ha rivelato che nel 2008 l'autore di videogiochi e astronauta Richard Garriott ha contrabbandato alcune delle ceneri di Doohan sulla ISS durante la sua missione di 12 giorni come astronauta privato.
L'operazione clandestina era stata pianificata insieme al figlio di Doohan, Chris, con l'approvazione della famiglia Doohan.
Il piano prevedeva che Garriott nascondesse una scheda laminata con la foto di Doohan e alcune delle sue ceneri sotto il rivestimento del pavimento del modulo Columbus della stazione.
Secondo il Times, le ceneri di Doohan hanno viaggiato per quasi 1,7 miliardi di chilometri attraverso lo spazio, orbitando intorno alla Terra più di 70.000 volte, dopo che le sue ceneri erano state nascoste segretamente sulla Stazione Spaziale Internazionale.

"È stato del tutto clandestino, la sua famiglia era molto contenta che le ceneri fossero lì, ma eravamo tutti delusi di non averne potuto parlare pubblicamente per così tanto tempo. Ora è passato abbastanza tempo per poterlo fare, James Doohan ha ottenuto il suo posto di riposo tra le stelle". - Garriott al Times. 

L'operazione di contrabbando della ISS 2008 di Garriott è stata in realtà il terzo tentativo di portare le ceneri di James Doohan nello spazio.
Nel 2007, alcune delle sue ceneri sono volate su un razzo suborbitale, e nell'agosto 2008 c'è stato un tentativo fallito a bordo di un razzo SpaceX (l'azienda ha lanciato con successo alcune delle ceneri di Doohan nello spazio nel 2012).
Volendo soddisfare la richiesta di suo padre di essere deposto nello spazio, Chris Doohan ha contattato Garriott poco prima del lancio nello spazio nell'ottobre 2008.
Fonte: Trekmovie, Times.