John de Lancie parla della pressione e del divertimento nel tornare a interpretare nuovamente Q in Star Trek: Picard

Il nuovo teaser di Star Trek: Picard ed il panel svoltosi all'evento virtuale del First Contact Day hanno confermato che John de Lancie tornerà nella seconda stagione, riprendendo lo storico ruolo di Q. In una serie di interviste, l'attore ha parlato di come sia rivestire i panni dell'enigmatico personaggio.

John de Lancie parla di Q in Star Trek: Picard

Parlando con The Hollywood Reporter, John de Lancie ha raccontato di essersi scoperto un po' titubante quando, sei mesi fa, venne contattato per riprendere il ruolo:

"Ovviamente ero un po' preoccupato - molto preoccupato - per tutti i problemi che si dovranno risolvere. Sono passati 20 anni, dopotutto. Dovrei essere immortale e certamente non lo sembro. Ero lusingato dell'offerta. Naturalmente ho detto sì. Non ci ho pensato due volte. E poi mi sono chiesto: dove vogliono andare a parare?"

John de Lancie ha anche parlato di come si è sentito quando ha rivelato ai fan il suo ritorno:

"Beh, quello che ho pensato è stato soprattutto: "Oh cavolo! Le aspettative sono alle stelle!" Penso che sarà una bella sfida e spero di esserne all'altezza. Spero che riusciremo a superarla tutti insieme. Questo è uno dei motivi per cui mi tengo lontano da tutte le complicazioni. Mi impongo di rimanere concentrato su ciò che può essere fatto e non, cercando di farmi schiacciare dalla pressione."

L'attore ha confermato che la produzione della seconda stagione è iniziata, rivelando com'è stato tornare a lavorare con Sir Patrick Stewart:

"È stato divertente. I miei problemi sono sempre gli stessi. Devo fare un sacco di lavoro a casa perché sono dislessico e devo lavorare duramente per ricordarmi tutte le battute. Poi, una volta che le ho memorizzate, sono pronto a giocare. Ribadisco: è stato semplicemente molto divertente."

Fonte: TrekMovie 
Talking Trek è anche su YouTube con un podcast settimanale, recupera subito l'ultima puntata cliccando qui.