[Star Trek: Discovery] Bob Bakish, il CEO di ViacomCBS, spiega la manovra della rimozione della serie da Netflix!

Tre settimane fa ViacomCBS ha annunciato a sorpresa di aver riacquistato da Netflix i diritti per la distribuzione internazionale di Star Trek: Discovery in streaming, notizia che ha colpito noi fan come un fulmine a ciel sereno. Il CEO di ViacomCBS ha finalmente fornito delle spiegazioni riguardo la decisione ed ha approfittato per parlare della quarta stagione di Star Trek: Discovery.

Il CEO dichiara: Star Trek sta "lavorando" per Paramount+

Come riportato da TrekMovie, nel corso della UBS Global TMT Virtual Conference Bob Bakish, il CEO di ViacomCBS, ha parlato del futuro della corporazione mediatica. Una delle domande poste dall'analista e moderatore del panel, John Hodulik, riguardava la tendenza di ViacomCBS a concedere licenze a terzi. Bakish ha sottolineato che la società continua a portare entrate per molti accordi tagliati prima del lancio di Paramount +, ma le priorità sono presto cambiate, anche con Star Trek:

"Stiamo gradualmente cercando di capire come sfruttare al meglio i nostri franchise storici e le nuove produzioni create in esclusiva per i nostri canali di streaming. Attualmente ci stiamo concentrando soprattutto su Paramount+. Questo modo di agire, chiaramente, questo creerà un declino nel business delle terze parti nel tempo, man mano che gli accordi decolleranno. Vorrei sottolineare che, come esempio di ciò, abbiamo appena riacquistato i diritti internazionali di Star Trek: Discovery da Netflix. Così, ora abbiamo lo possediamo a livello globale. Questo è chiaramente uno dei nostri franchise principali e sta funzionando." 

Dopo la rimozione di Star Trek: Discovery da Netflix a novembre, ViacomCBS ha rilasciato la quarta stagione su Paramount+ in America Latina, nei paesi nordici e in Australia. Inoltre l'ha resa disponibile tramite il servizio di streaming live gratuito Pluto TV in Europa come parte della "transizione" in attesa del lancio della piattaforma nel 2022. Proprio ieri ViacomCBS ha annunciato un accordo per lanciare Paramount+ in Corea del Sud nel 2022, che sarà il primo debutto asiatico del servizio di streaming. 

L'avvertimento del CEO agli investitori sul declino delle entrate delle licenze di terze parti è un altro segno che ViacomCBS è seriamente intenzionata a mantenere i propri asset su Paramount+. Nel corso della conferenza, Bakish ha dichiarato:

"Siamo lanciati in un percorso atto a massimizzare sempre di più i nostri franchise, in modo da garantirne il massimo beneficio e la miglior gestione possibile." 

Oltre a riacquistare i diritti internazionali di Star Trek: Discovery da Netflix è stato anche possibile vedere come ViacomCBS sta lasciando decadere altri accordi di licenza, come è successo in America dove tre serie di Star Trek hanno lasciato la piattaforma a settembre

La quarta stagione di Star Trek: Discovery è partita a massima curvatura, boom di abbonamenti

Bakish ha anche parlato dell'ultima stagione di Star Trek: Discovery, lanciata in America il 18 novembre:

"Abbiamo appena lanciato la quarta stagione e tra tutte le stagioni di Star Trek: Discovery è stata la migliore a partire, in termini di abbonati. Quindi ci fa ben sperare, siamo molto soddisfatti."

Bakish ha rivelato che novembre è stato il miglior mese di sempre per Paramount+.
Tuttavia, il rinnovo di Star Trek: Discovery per una quinta stagione deve ancora essere confermato.
Fonte: TrekMovie

Cosa aspettarsi in Italia nel prossimo futuro?

A questo punto è inevitabile chiedersi quale sarà il nostro destino, ad eccezione di Star Trek: Picard e Lower Decks che rimangono su Amazon Prime Video, tutte le altre presto o poi sono destinate a Paramount+. Come scritto sopra, Pluto TV è da intendere come una piattaforma di transizione nell'attesa che sbarchi la piattaforma sopracitata nel nostro paese, a settembre 2022
Una volta insidiata nel nostro paese, avremo di nuovo la possibilità di vedere gli episodi in alta definizione, senza stacchi pubblicitari, e sopratutto in on demand.

Talking Trek è anche su YouTubeiscriviti al nostro canale, aiutaci a diffondere il verbo ''Star Trek'' in italia!